Autori pubblicati

Francesco Matteuzzi

Giornalista, sceneggiatore e autore di libri per ragazzi, ha collaborato alle serie L’Insonne, Jonathan Steele e Dampyr e sceneggiato diverse graphic novel per vari editori. È stato caporedattore della rivista Fumo di China e co-creatore e regista della trasmissione radiofonica Il garage ermetico. Per DadaEditore è creatore Benedetto Papa e autore, insieme a  Luca Mazzocco, di #vengoanchio. È inoltre docente di sceneggiatura alla sede padovana della Scuola Internazionale di Comics.

Luca Mazzocco

Luca Mazzocco, classe 1988, collabora con Geoworld per la scrittura delle avventure del Dr. Steve Hunter (Fossil World) e con Aurea Editoriale (Lanciostory). Docente della Scuola Internazionale di Comics, collabora con BadTaste, NerdMovieProduction e Gameplay Café, continuando a scrivere fumetti e progetti multimediali con Wahtari Studio, gruppo da lui fondato nel 2018 e attivo nel campo dell'editoria, del cinema e dei giochi da tavolo. Per DadaEditore, insieme a Francesco Matteuzzi, è autore di #vengoanchio.

Stefano Babini

Studente presso l’Istituto d’Arte per il Mosaico di Ravenna, inizia la sua attività nel mondo del fumetto come inchiostratore per alcune testate erotiche della Edifumetto. Entra in contatto con Hugo Pratt e frequenta il suo studio in Svizzera. Nel 1993 approda alla casa editrice Sergio Bonelli e disegna la storia Pendolare del tempo, apparsa sul numero 10 della serie Zona X. Successivamente inizia una collaborazione che continua tuttora con la Rivista Aeronautica, per la quale scrive e disegna vari episodi riguardanti la storia dell’aviazione, dando vita a un personaggio proprio, l’aviatore Attilio Blasi. Realizza inoltre un racconto per il volume Storie aeronautiche a fumetti (Rivista Aeronautica, 2002), dal titolo Mediterraneo. Nel 1999 disegna per La Gazzetta dello Sport una storia con protagonista Marco Pantani, che però non vedrà la luce. Nel 2001 crea la strip Mirna per il settimanale femminile Donna Moderna, in collaborazione con Giovanni Fanti, firmando Stucchi e Nardi, in omaggio al film Il vedovo, con Alberto Sordi. Ha realizzato le chine per alcuni racconti di Niccolò Ammaniti disegnati da Davide Fabbri e sceneggiati da Daniele Brolli, poi raccolti nel volume Fa un po’ male (Einaudi Stile Libero, 2004). Nel 2006 è entrato a fare parte dello staff dei disegnatori di Diabolik, prestando le sue matite al prologo e all’epilogo dell’episodio Gli Occhi della Pantera (Il Grande Diabolik, 1-2008). Nello stesso anno, la rivista Uomo Vogue gli dedica un bell’articolo a tutta pagina. Nel 2008 ha realizzato la cartolina dell’Avis, con Diabolik quale testimonial d’eccezione. Nel 2009 pubblica per Dada editore il graphic novel Non è stato un pic nic!. Nel 2010 esce il suo secondo libro sketcbook, sempre per Dada editore, Welcome bye bye, che contiene in appendice una storia inedita a fumetti ideale sequel del precedente suo romanzo Non è stato un pic nic!. Collabora al progetto Cinquanta x Cento in occasione del centenario della C.G.I.L., insieme a Vittorio Giardino e Ivo Milazzo, pubblicato da Ediesse. Inizia una collaborazione con la rivista Vanity Fair e prende parte a importanti manifestazioni fumettistiche, fra cui la prima edizione del Pratt Day nell’ambito di Riminicomix la mostra mercato di Cartoon Club.

Attualmente sta lavorando a un progetto per il mercato francese, in collaborazione con Florian Rubis, autore del saggio biografico Hugo Pratt ou le sens de la fable. All’attività di disegnatore, affianca quella di grafico pubblicitario, pittore e insegnante di fumetto.


Cinzia Leone

Urbano Marano

Giuseppe Palumbo

Marcello Toninelli

Fumettista, giornalista, scrittore, è nato a Siena il 25 giugno del 1950.  Ha lavorato per i più importanti editori italiani collaborando a testate come Dylan Dog, Zagor, Lanciostory e il Giornalino. Con la sua particolarissima narrazione a strisce umoristiche ha realizzato le parodie della Divina Commedia, de I Promessi Sposi, di Iliade e Odissea, Eneide e Gerusalemme Liberata, oltre alle biografie di Dante, Virgilio, Mussolini e Berlusconi. Ha pubblicato i romanzi “S’i’ fosse Morte...”, “Il pianeta scomparso” e “Darkiller”, e il saggio “Democrazia davvero”. Gli sono state dedicate mostre personali in occasione di importanti convention del settore come Expocartoon, Riminicomix, Mostra del Fumetto di Falconara Marittima, Umbria Fumetto, Salento Fumetto, Fullcomics e Nuvole in Toscana, ed è stato chiamato a parlare del suo Dante in due università canadesi, a Oslo e in varie altre sedi norvegesi dell’Associazione Dante Alighieri. Ha ricevuto il Premio Anafi (1995 e 2005), la Targa Pini Segna (1997), il Premio Grande Autore (2000), il premio Nerbini (2005) e il Premio Fumo di China come “Miglior Autore  Umoristico” (1999 e 2004). 


Jacopo Toninelli

Nasce a Milano  il 4 Gennaio 1987.  Trasferitosi con la famiglia a Livorno,  dove attualmente  risiede, lavora come  perito informatico in  una importante  azienda, dividendosi  per il resto tra la  pallanuoto e la  colorazione di  fumetti. Si è diplomato alla  Scuola Internazionale  di Comics di Firenze nel corso di Photoshop  tenuto da Athos Boncompagni.  Ha colorato i volumi “Dante, la Divina  Commedia a fumetti” e “Renzo & Lucia,  i Promessi Sposi a fumetti”, le strisce di  Capitan G per il Giornalino e quelle di Kino per Famiglia Cristiana, le copertine del volume  “Leggi-Le-Facce” e di vari numeri di Fumo di  China e Annuario del Fumetto.  Ha realizzato la colorazione dell’episodio “Lady Lilith” della memoliana Agenzia Incantesimi  disegnato da Lucilla Stellato.


Paola Parenti

Sergio Zaniboni

Paolo Zaniboni

Roberto Bonadimani